sport TREVISO BASKET: una conquista meritata!

TVB: Treviso Basket!

De' Longhi Treviso al PalaFantozzi ha raggiunto la serie A battendo l'Orlandina 3-0

Novità in casa Treviso Basket! La squadra che Exclama supporta fin dalla sua nascita ha finalmente riconquistato la serie A1Un’impresa meravigliosa che ha sancito la sconfitta dell’Orlandina e la promozione dell’Universo Treviso Basket.

Immagine ufficiale Universo Treviso Basket

La storia cestistica di Treviso rinasce nel 2012 con un nuovo nome, che va a sostituire la precedente fama della serie A della Benetton Basket e conquista dal basso i vari campionati e leghe di bassa categoria, anno dopo anno. Il tutto si deve alla coraggiosa “impresa” di quell’anno, in cui il gruppo trainato da Paolo Vazzoler e Giovanni Favaro ha permesso, assieme ad alcuni imprenditori (tra cui il nostro CEO Matteo Fabbrini) e a personalità storiche del basket trevigiano, di ripartire con nuovi propositi e nuove prospettive fino ad arrivare, nel giro di 7 anni a risultati più che meritati.

Ripartita dalla Promozione, nel 2012, la neonata società sale in Serie D per venire poi ripescata in Divisione Nazionale B. Con la riforma dei campionati, acquisisce il titolo sportivo del Basket Nord Barese conquistando un posto nel campionato A2 Silver. Da lì la scalata fino all’A2 gold è stata inesorabile, piazzandosi ogni anno fra le prime in classifica. Ma nonostante tutto non è mai riuscita a sfondare il muro dei playoff prima d’ora, in cui la fortuna ha girato anche per l’Universo Treviso Basket, vincendo la gara 3-0 contro l’Orlandina di Capo d’Orlando.

Il colore non è più il verde, ora sono il bianco e l’azzurro, ma la squadra è sempre vincente: la Serie A ritrova una delle sue piazze storiche, grazie alla felice intuizione di tante persone tenuta insieme dall’attuale presidente Paolo Vazzoler.

 La prossima sarà una stagione cariche di sfide, anche storiche, data la promozione della diretta rivale Fortitudo Bologna, che ha da sempre infiammato i cuori dei trevigiani. Exclama sarà pronta ad affrontare insieme il futuro che ci attende, canestro dopo canestro.